Apprendimento mindful

Ellen Langer fa notare che quando siamo mindful, implicitamente o esplicitamente osserviamo una situazione da una molteplicità di prospettive, vediamo come nuove le informazioni presenti in essa, siamo attenti al contesto e creiamo nuove categorie di comprensione della stessa. Se affrontiamo le situazioni con una mente aperta, impariamo meglio, ci divertiamo di più e viviamo più a lungo. Le persone, sia che si trovino in una casa di cura sia che studino al college, ricordano meglio e amano di più le cose che vengono loro insegnate per mezzo di affermazioni condizionali. L’uso di termini come potrebbe, può essere, potrebbe comportare, a volte può, può implicare, potrebbe essere stato, anziché le forme assolute è, sono, erano, crea la preparazione condizionale specifica dell’apprendimento mindful. Siegel a tal proposito sottolinea che quando la mente è bloccata in qualcosa che sembra assoluto, le informazioni entrano nei magazzini mnestici in una forma molto diversa da quella che avrebbero se noi dovessimo prendere in considerazione i contesti e le condizioni in cui potrebbe essere valido ciò che abbiamo appena appreso.

This entry was posted in Blog. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *