“Significato”

Osservando le proprie emozioni con curiosità, si può notare una sorta di quadro, fatto di sensazioni, parole o immagini. Si possono fare degli zoom o avere una visione d’insieme. Emerge una sorta di significato, con pensieri, parole e immagini, così come compaiono gli impulsi. Questi ultimi sono anch’essi fatti di sensazioni corporee e di parole e immagini mentali. Anche i ricordi sono così composti… Grazie a questa apertura e curiosità, possiamo avere la libertà di dedicare tempo e sforzi per migliorare la nostra vita, invece che risucchiare le nostre energie con strategie di evitamento della sofferenza.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

“Spiritus”

Una forte connessione tra il respiro e la spiritualità è stata stabilita dagli esseri umani per tutto il corso della storia. Ne è un esempio il termine latino “spiritus”, che ha sia il significato di “anima”, che di “respiro”; le parole “spirito” e “inspirare” derivano da esso.

Vi è un ovvio legame tra il respiro e la vita. Gli esercizi di respirazione sono spesso rilassanti e possono aiutarci ad accedere ad un senso interiore di pace. Inoltre, possiamo usare il respiro per ancorarci al presente e respirare può fungere da metafora per “lasciar andare”.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Consapevolezza per Max Planck

La consapevolezza è fondamentale, e la materia è un derivato di essa. Tutto ciò di cui discorriamo richiede una consapevolezza.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Mindfulness per i genitori

Nel mondo dei bambini la fantasia e la realtà si fondono. La mindfulness può aiutarci a stare con loro. Più la pratichiamo, più siamo aperti all’esperienza fluida della consapevolezza momento per momento, e ci sintonizziamo meglio con il mondo magico dei bimbi.
Il lavoro degli adulti è orientato ad uno scopo, mentre il gioco privilegia il processo. La meditazione ci aiuta a ritrovare la capacità di giocare, coltivando la consapevolezza e l’accettazione, stando nel qui e ora.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Ann Makosinski

“Chiunque sia vivo, produce luce.”

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il trittico decroliano

Il pedagogista Ovide Decroly parla di tre funzioni psicologiche fondamentali. L’attività scolastica prende corpo e rilievo attraverso l’esperienza degli alunni nell’attivazione dell’osservazione, dell’associazione e dell’espressione. Sono momenti di un processo circolare: impressioni, percezioni, misurazioni, controlli, congiuntamente a generalizzazioni, confronti, giudizi, includendo rappresentazioni, costruzioni, riflessioni, sintesi, valutazioni.
L’alunno utilizza i sensi e l’esperienza immediata, ma anche i ricordi. Esamina documenti relativi agli oggetti e ai fenomeni attuali non accessibili all’esperienza diretta, oppure documenti riguardanti oggetti, eventi o fenomeni del passato. Dobbiamo dare rilevanza all’espressione concreta (disegno e lavoro), e a quella astratta (scritta e orale).

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Tempo e libertà in Henri Bergson

Il tempo della scienza e il tempo della vita sono distinti.
Il tempo della meccanica è fatto di istanti differenti solo quantitativamente, mentre il tempo vissuto consta di istanti che sono diversi anche qualitativamente. Il tempo spazializzato della fisica trova la sua immagine in una collana di perle, mentre l’immagine del tempo della vita è un gomitolo o una valanga, che muta continuamente e cresce su se stesso.
“Per un essere cosciente esistere significa mutare, mutare significa maturarsi, maturarsi significa creare indefinitamente se stesso”. La vita spirituale è quindi essenzialmente autocreazione e libertà.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Bruno Bettelheim

…Questo atteggiamento di negare realtà a fatti tanto gravi da minacciare l’integrazione dei prigionieri era il primo passo verso l’elaborazione di nuovi meccanismi per sopravvivere. Così, rendevano queste situazioni estreme in un certo senso sopportabili, ma contemporaneamente si verificava una modificazione importantissima nel loro modo di vedere le cose.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Rachel Trezise

“Per un mese ignorammo la luce del sole, perché lasciarla entrare in casa poteva insidiare il nostro equilibrio. Ogni giorno avevo la nausea. La mia mente riusciva a tollerare la droga, ma lo stomaco si ribellava.”

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Dall’8 marzo 2020…

Ricordo anche sul blog che in questo periodo di emergenza sanitaria i colloqui si svolgono a distanza, via whatsapp o skype.

ps. Viste le mie competenze informatiche carenti, ho perso le citazioni e gli articoli pubblicati dal luglio 2016 ad oggi… 🙂

Posted in Senza categoria | 1 Comment