“Più che esistere, noi avveniamo” (Andrew Olendzki)

Il Sé è un processo: ogni volta che abbiamo un contatto sensoriale, delle percezioni, delle reazioni emozionali e delle risposte abituali, la nostra idea di noi stessi rinasce. Quando ci descriviamo a parole, in termini di ruoli sociali, risorse, limiti e preferenze, trasformiamo questo processo fluido in un’idea di qualcosa di solido e stabile. Il Sè “avviene” così: la nostra mente crea un’illusione di continuità a partire dalle esperienze immediate. La meditazione di consapevolezza può aiutarci a vedere questo fenomeno in azione e a diventare di conseguenza più flessibili nelle relazioni.

This entry was posted in Blog. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *