Assertività

Subire o aggredire gli altri sono comportamenti che tendono a generare in noi o negli altri un senso di frustrazione o disagio. É quindi opportuno apprendere un diverso comportamento che ci permetta di non subire o aggredire gli altri. Questo comportamento maggiormente equilibrato si definisce assertivo.
L’assertività è la qualità di chi è in grado di far valere le proprie opinioni e i propri diritti, rispettando quelli degli altri. Essa inibisce l’ansia e permette un adattamento migliore alle situazioni sociali.
Andrew Salter fu il primo a fare dell’assertività un obiettivo positivo e da perseguire (1949), ma si deve a Joseph Wolpe (1969) l’introduzione del Training Assertivo nella Terapia Comportamentale.